Accedi con
oppure

E’ autunno! Arancini di zucca e scamorza

Autunno è arrivato e vogliamo festeggiarlo con una ricetta dai sapori autunnali.
Vi proponiamo una variante dei classici arancini di riso, che mai come questa volta, saranno arancioni di nome e di fatto: gli arancini di zucca e scamorza.

L’arancione fa bene, e le proprietà nutritive, benefiche e terapeutiche della zucca sono molte.
Come tutti i frutti o ortaggi dalla polpa di colore giallo-arancio, la zucca è ricca di sostanze antiossidanti e di beta-carotene, un componente che può essere utilizzato dall’organismo per la formazione della vitamina A.

Il consumo del succo di zucca, e della stessa polpa di zucca, viene consigliato in caso di insonnia, poiché ha efficaci proprietà sedative e viene raccomandata nel trattamento di stati infiammatori della pelle, di episodi di prurito o di arrossamento, oltre che di scottature o ascessi.

A questo punto basta solo che la zucca sia dolce e saporita per provare la ricetta degli arancini e gustarli attorno ad un tavolo con amici e parenti:

    Ingredienti per 3 persone

    • 400 g risotto
    • 1/4 zucca
    • 1 cipolla
    • vino bianco
    • 1 scamorza
    • 3 uova
    • farina
    • pangrattato
    • 1 litro olio di semi per friggere
    • Sale e Pepe qb.

    Tagliate la zucca a dadini e lasciatela cuocere per 10 minuti con un filo d’olio, salate e poi frullate il tutto con un minipimer ad immersione. Mettete da parte.

    In un’altra pentola cuocete il riso come per un normale risotto: tostate il riso in un filo d’olio e cipolla tritata, poi sfumate con un bicchiere di vino bianco ed infine aggiungete gradatamente il brodo vegetale caldo per continuare la cottura del riso.

    Prima del termine di cottura del riso (2-3 minuti prima), aggiungete la zucca frullata, la scamorza a cubetti e un pizzico di pepe. Tenete da parte un po’ di zucca frullata.

    In un’altra ciotola mettere le uova sbattute, un piatto con la farina e un ultimo piatto con il pangrattato.

    A questo punto possiamo iniziare a preparare gli arancini.

    Basta comporre una palla compatta con una manciata di riso, fare un buco nella sua sommità con le dita e inserire un paio di cucchiaini di crema di zucca e qualche cubetto di scamorza. Tappare con del riso e ricompattare la palla. Passare la palla ripiena nell’uovo sbattuto, poi nella farina. Ripassa di nuovo nell’uovo e infine nel pangrattato per una panatura, resistente e croccante.

    Scaldare l’olio in una padella capiente e profonda. Quando sarà bollente immergere gli arancini e lasciarli rosolare, girandoli una sola volta fino a che dorati, circa 7-8 minuti.

    Attenzione! Questi arancini possono essere preparati in grandi quantità e poi congelati, prima di friggerli.

    Se vi trovate in Romagna, potete anche provare il crescione farcito con crema di zucca e patate del Chiosco Piadina Balzani Ruggero.

    Seguici su Facebook e scopri il meglio dello street food

    1
    Precedente Sucessiva

    Chiudi la gallery Torna su