Accedi con
oppure

Cibo di strada italiano da provare almeno una volta nella vita

Si mangia per strada, da secoli, per fare in fretta, per risparmiare. Ma anche per il piacere di condividere un’esperienza con persone che fanno il loro lavoro con passione e impegno.

In origine significava solo cibo povero, oggi invece, anche attraverso l’utilizzo di materie prime di qualità e la capacità creativa degli Street Chef.
Il cibo di strada italiano è diventato un vera e propria eccellenza gastronomica.

Il pani ca’ meusa, il panino con la milza, è composto da una pagnotella con dei semi di sesamo imbottita da straccetti di milza e polmoni di vitello.
Inoltre il panino può essere arricchito dal cacio cavallo o dalla ricotta il tutto accompagnato da limone e pepe.

A Palermo il miglior panino ca’ meusa lo si può mangiare e gustare da Nino U’ Ballerino dal 1802.

Gli arrosticini, tipici della cucina abruzzese, sono dei piccoli spiedini a base di carne di pecora che vengono cotti alla brace per poi essere gustati con del pane casereccio.
La carne viene tagliata a piccoli tocchetti e poi infilata negli spiedini.

Gli arrosticini possono essere gustati da Il Signore Delle Pecore “Bello di Notte” a Pescara.

Il panino con il lampredotto è un tipico cibo si strada fiorentino, costituito da una pagnotta imbottita appunto dal lampredotto sarebbe una parte dello stomaco del bovino.
Il lampredotto viene cucinato in acqua con pomodoro sedano, prezzemolo e cipolla poi viene tagliato a pezzi e infilato in panino toscano.

Questo panino può essere gustato presso l’Antico Mercato di San Lorenzo, da Nerbone.

L’arancina, il tipico street food siciliano, è composto da una pallina di riso sbollentato con dello zafferano, e può essere farcito sia con prosciutto e formaggio oppure con del buon ragù di carne.
Inoltre viene arrotolato in una pastella, impanato e poi fritto.

Questo tipico cibo si strada palermitano può essere assaporato presso I Cuochini.

La focaccia di Recco è un tipico cibo di strada della cucina ligure.
La focaccia viene preparata con della farina di grano duro macinata a pietra, e poi farcita con del formaggio come la crescenza o lo stracchino prima di essere infornata.
Si consiglia di gustare la foccaccia al formaggio appena sfornata.

La stessa può essere assaporata da Zena Zuena a Genova.

Seguici su Facebook e scopri il meglio dello street food

1
Precedente Sucessiva

Chiudi la gallery Torna su