Accedi con
oppure

Come fare le cipolle caramellate

Le cipolle caramellate sono un contorno molto semplice e veloce da preparare, ma, allo stesso tempo, impreziosiscono e valorizzano la portata a cui sono accostate.
Il loro aroma intenso ma mai eccessivo si completa con un gusto inconfondibile e con una consistenza fondente.

Il gusto agrodolce delle cipolle caramellate è ottimo per valorizzare dei secondi a base di carne, dagli hamburger agli arrosti o anche le carni lessate. Si tratta di un contorno particolarmente goloso che non si vorrebbe mai smettere di gustare. La consistenza fondente e il gusto acceso lo rendono molto invitante.

La loro preparazione è molto semplice e non richiede troppi passaggi.

Ricetta
Ingredienti per 4 persone

    • 4 Cipolle bianche di media grandezza
    • 30 gr. di Burro
    • 3 cucchiai di Zucchero semolato
    • ½ bicchiere di Aceto di vino rosso
    • Sale q.b.
    • Pepe q.b.

Per prima cosa è necessario lavare le cipolle bianche tagliando le estremità in modo da renderle tutte della stessa dimensione. Eliminate poi il primo strato che, in certi casi, è il posto in cui si trovano residui di terriccio o altre sostanze di rifiuto. La buccia esterna della cipolla è anche quella più dura e secca e quindi la meno indicata in cucina.
Tagliate poi a metà le quattro cipolle bianche.

Riempite poi una pentola con acqua salata e fatela bollire. A questo punto immergetevi le cipolle e lasciatele cuocere per circa una ventina di minuti. Quando saranno lessate scolatele con attenzione, delicatamente e asciugatele con un panno pulito.

In una padella fate fondere il burro e a questo aggiungete lo zucchero semolato. Amalgamate i due ingredienti in modo che si formi una salsa consistente. Attenzione a non bruciare nè il burro, nè lo zucchero. È importante che la fiamma non sia troppo vivace e che teniate sotto controllo la temperatura di cottura.

Unite quindi le cipolle e portatele a cottura continuando a mescolarle all’interno della padella utilizzando un cucchiaio di legno.

Vedrete progressivamente che il fondo di cottura delle cipolle si caramellizzerà, assumendo il caratteristico colore marroncino e una consistenza maggiore. Non aspettate che la salsa si asciughi eccessivamente e aggiungete l’aceto di vino rosso. Fatelo sfumare e continuate a mescolare.

Il fondo di cottura delle cipolle andrà via via assumendo un aspetto simile a quello dello sciroppo. Ricordatevi di voltare le cipolle in modo che possano caramellare su entrambi i lati e la loro cottura sia uniforme su tutta la superficie.

Prima di servire, aggiustate con sale e pepe. Le cipolle caramellate sono ottime appena tolte dal fuoco, ma mantengono inalterate le loro qualità anche fredde.

Soprattutto negli Stati Uniti sono sempre affiancate agli hamburger, mentre in Italia sono accostate a diverse tipologie di piatti a base di carne. Le cipolle caramellate sono comunque un cibo che può essere definito da strada e possono essere consumate anche da sole.

Per chi non avesse mai assaggiato le cipolle caramellate, nel nostro Paese ci sono tantissimi locali che le propongono all’interno del loro menu.
Tra questi ricordiamo Il Cafè degli Artisti a Cesenatico, aperto soltanto in estate, che propone una cucina in stile americano, utilizzando però materie prime italiane. Qui le cipolle sono caramellate con l’aceto balsamico di Modena IGP.
Se invece volete fare un viaggio all’indietro nel tempo assaporando delle straordinarie cipolle caramellate, potete visitare il Divinincanto, un locale che si trova nel piccolo borgo medioevale di Sant’Eraclio, nei pressi di Foligno, in provincia di Perugia. Qui la cucina si ispira proprio al periodo del Medioevo, dal pane, alle focacce fino alle carni, accompagnate da ottime cipolle caramellate.
Cibo da strada in tutti i sensi da Cinemadivino a Faenza dove ogni piatto è presentato in contenitori biodegradabili.

Seguici su Facebook e scopri il meglio dello street food

1
Precedente Sucessiva

Chiudi la gallery Torna su