Accedi con
oppure

Come preparare delle gustose lasagne bolognesi

Le lasagne sono un piatto tipico e gustoso della gastronomia emiliana, in particolare di quella bolognese.

La ricetta originale consiste in un impasto di farina di grano tenero e uova, tirato al mattarello e tagliato in rettangoli.

La pasta viene poi condita a strati con ragù, besciamella e Parmigiano-Reggiano, e cotta in forno.

Se siete nei dintorni di Bologna, non potete non assaggiare questo piatto preparato da vere ”sfogline”.
Tra i tanti locali che servono le lasagne seguendo la tradizione emiliana, abbiamo selezionato per voi Voglia di sfoglia gastronomia dove è possibile anche acquistare la pasta fresca, per cucinarla a casa, Pasta fresca Naldi e Tortellino Bologna, situati in pieno centro.

Ricetta per 8 persone

Ingredienti per la sfoglia:
4 uova
400 g di Farina 00

Ingredienti per il ragù:
50 g di Carote
50 g di Sedano
50 g di Cipolla
500 g di Carne di maiale tritata
500 g di Carne di manzo tritato
250 g di Passata di pomodoro
20 g di Olio d’oliva
15 g di Vino bianco
50 g d’Acqua
Sale q.b.
Pepe q.b.

Ingredienti per la besciamella:
1 l di Latte intero
100 g di Burro
80 g di Farina
Noce Moscata q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

250 g di Parmigiano

Alla base della ricetta originale delle lasagne c’è la pasta fresca. Cominciate quindi versando la farina in una terrina e disponendola a fontana. Unite poi le uova, al centro della fontana, e sbattetele con una forchetta, in modo da amalgamarle facilmente con la farina.

Procedete con l’incorporare la farina ed impastatela delicatamente, fino ad ottenere un composto liscio e compatto. Se la pasta tende ad attaccarsi, aggiungete un altro po’ di farina. Lasciate infine riposare la pasta in frigorifero per almeno mezz’ora, avvolta nella pellicola trasparente, e passate alla preparazione del ragù.

Tritate finemente carote, cipolla e sedano e scaldate l’olio in una padella. Aggiungete le verdure e fatele rosolare a fuoco basso per 20 minuti, finché il soffritto non si sarà asciugato. A questo punto aggiungete la carne tritata di maiale e manzo e lasciatela rosolare, girandola spesso con un cucchiaio di legno per non farla attaccare.

Quando la carne sarà rosolata a sufficienza, sfumatela col vino bianco e aggiungete la passata di pomodoro e l’acqua. Fate cuocere per 2 ore, aggiungendo altra acqua nel caso in cui il ragù dovesse asciugarsi troppo.

Mentre il ragù è sul fuoco, potete preparare la besciamella. Fate scaldare il latte in un pentolino e sciogliete in un altro tegame il burro, a fuoco basso. Unite la farina al burro sciolto e mescolate energicamente per eliminare i grumi.

Aromatizzate poi il latte caldo con un po’ di noce moscata, sale e pepe, e unitelo al composto di farina e burro. Mescolate il tutto, lasciandolo addensare, fino ad ottenere una besciamella cremosa e senza grumi.

A questo punto è arrivato il momento di stendere la pasta. Appiattite l’impasto che avete preparato sulla spianatoia e fate ruotare il mattarello partendo dal centro, verso l’esterno. Ruotate ogni 30 secondi l’impasto per stenderlo in modo omogeneo.

Man mano che la sfoglia diventa troppo grande, giratela arrotolandola sul mattarello e lavoratene una parte alla volta, fino ad ottenere una sfoglia sottile da tagliare in rettangoli.

Terminata la cottura del ragù, potete finalmente condire le vostre lasagne. Prendete una teglia rettangolare (ad esempio 30 x 20), stendete un velo di besciamella e adagiateci sopra un primo strato di pasta. Ricoprite tutta la superficie della teglia con altra besciamella, con il ragù e il parmigiano.

Ripetete l’operazione, disponendo uno strato di pasta coperto da besciamella, ragù e parmigiano, fino ad ottenere più strati (da 4 a 6). Coprite infine l’ultimo strato con altro ragù e con una spolverata abbondante di parmigiano-reggiano.

Cuocete le pasta in forno preriscaldato a 200° per 25 minuti circa (o per 15 minuti a 180° se il forno è ventilato). Appena si formerà una leggera crosticina dorata in superficie, togliete la teglia dal forno. Lasciate intiepidire un po’ e poi, finalmente, servite le vostre lasagne bolognesi!

In alternativa, se non intendete consumare le lasagne immediatamente, potete congelarle (meglio da crude). In questo caso vanno scongelate 24 ore prima di essere cotte in forno.

Seguici su Facebook e scopri il meglio dello street food

1
Precedente Sucessiva

Chiudi la gallery Torna su