Accedi con
oppure

‘E pizzelle e cicinielli: cosa sono e dove si possono mangiare

Lo Street Food napoletano si fa in due: i migliori cibi da strada tradizionali ed anche quelli moderni che ci permettono di gustare il nuovo volto di Napoli.
Passeggiare per le strade ed i vicoli di Napoli ha un altro sapore se accompagnati da un buon cibo da strada.

Non si parla solo di crocchè e frittatine di pasta, ma di una varietà di pietanze mordi e fuggi a cui è davvero impossibile resistere.
L’unica soluzione è imparare a fare con le proprie mani le prelibatezze, in modo da non cadere in tentazione e dedicarsi a tali bontà direttamente a casa nostra.

Quanti di voi conoscono ‘e pizzelle e cicinielli?
Si tratta di una sorta di zeppoline, quasi pizzette, di bianchetti (in napoletano “cicinielli”), in altri posti meglio conosciuti come “neonati di pesce”.
Vengono passati in una pastetta di farina e uova e poi fritti e il sapore è davvero meraviglioso.

A Napoli si possono mangiare le tradizionali pizzette di cicinielli alla Passione di Sofì.
Sono molto diffuse nell’isola di Ischia, dove il termine “ciciniello” viene utilizzato anche per indicare una persona molto magra che ricorda questi minuscoli pesci azzurri.

Vediamo come si preparano secondo la ricetta proposta dal portale napoliaifornelli.blogspot.it.

Ricetta
Ingredienti (impasto con uovo):

  • 250 g di cicinielli
  • 2 uova
  • 3 cucchiai di farina
  • una manciata di formaggio pecorino
  • olio per friggere
  • mezzo bicchiere di acqua frizzante
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Procedimento:

In una ciotola sbattere le uova con il sale, il pepe, e la farina. Poco per volta aggiungere l’acqua per ottenere un composto liscio e omogeneo.

Lasciar riposare l’impasto in frigo per circa 30 minuti.

Una volta trascorso il tempo necessario per far riposare il composto, aggiungere i cicinielli all’impasto e mescolare con delicatezza.

Sul fuoco porre una padella con abbondante olio per friggere e portare ad una temperatura elevata. Prendere l’impasto a cucchiaiate e lasciarlo cadere in padella.

Quando le “pizzelle” risulteranno dorate, scolarle e lasciarle asciugare su carta assorbente.

Servire ancora calde.

cicinielli

Fonte: Vesuvio Live

Seguici su Facebook e scopri il meglio dello street food

1
Precedente Sucessiva

Chiudi la gallery Torna su