Accedi con
oppure

La miglior pizza al taglio d’Italia

Vi proponiamo la nostra mini guida della miglior pizza al taglio d’Italia.
L’offerta di pizze in Italia è enorme, è stato già difficile stilare una lista è arduo, figurariamoci una classifica.

I criteri di valutazione tengono conto della qualità dei condimenti e della scelta di ottime materie prime.
Da alcuni anni assistiamo a un nuovo rinascimento per quanto riguarda questo meraviglioso prodotto lievitato, tanto che non deve sembrare strano se parliamo di vere e proprie eccellenze nel campo.

La pausa pranzo si può risolvere facilmente con un trancio di pizza di ottima qualità.
Ecco 10 pizze al taglio che vogliamo consigliarvi,  da nord a sud.

    Da Giuliano – Milano

    Dal 1969 la Pizzeria Da Giuliano continua a rappresentare un punto di riferimento storico per gli amanti della pizza al taglio.
    La Pizza, alta quasi tre dita,viene proposta in tante varietà, dalla marinara alla diavola.

    Pizza al volo – Venezia

    Forse la più famosa di Venezia che fa pizza da quasi 30 anni. Le pizze tonde e sottili, vendute a spicchi a 2 euro l’una indipendentemente dal tipo di condimento.

    Amici di Ponte Vecchio – Firenze

    l paradiso dello street food fiorentino, piccolo locale a 2 passi da ponte vecchio. Regina della casa è la pizza al taglio, farcita in mille modi diversi.
    Il motto del locale è “chi non mangia in compagnia, è un ladro o una spia”.

    Menchetti – Arezzo

    Uno dei panifici i più amati nell’aretino, ultima novità è il food truck che gira per le strade con varie offerte di pizze.Da sempre il rispetto della tradizione e delle materie prime, per tutti gli impasti, rigorosamente a lievitazione naturale caratterizzano la loro produzione.

    Pizzartist – Bologna

    L’artista della pizza, ogni taglio è un capolavoro da gustare.
    Si utilizzano solo prodotti genuini. La pasta della pizza viene fatta lievitare naturalmente e i condimenti sono vari: dalla classica margheritao bufala e basilico a quelle bianche con mozzarella, salsicce e friarielli, oppure con funghi porcini, con rucola e squacquerone, con alici e fiori di zucca.

    Compagnia della pizza – Giulianova Lido (TE)

    Oltre 90 proposte tra pizze, al taglio e al piatto, farcite, maxi, vegetariane, senza glutine, ispirati ai sapori regionali: con ‘nduja di Spilinga e cipolla rossa, con caciocavallo siciliano e il Viagra d’Abruzzo con pomodoro, fiordilatte, ventricina abruzzese, pecorino di Farindola e olio piccante. Inferno per gli indecisi, paradiso per chi vivrebbe solo di pizza.

    Don Miguel – Teramo

    Pizze caratterizzate da un impasto leggero e digeribile, ottenuto con farine italiane e pasta madre, lasciato lievitare mediamente 80 ore, e dell’uso di ingredienti freschi e di prima qualità.
    Sul banco potete trovare le classiche bianca, con pomodoro e Margherita, quelle condite con spinaci mozzarella e gorgonzola, speck e brie, patate e salsiccia, ai funghi porcini, ai gamberetti, capricciosa.

    Antico Forno Roscioli – Roma

    Uno dei migliori forni del centro storico della Capitale, un’istituzione in città per la pizza capitolina, il profumo arriva già dalla strada. Il segreto è un impasto ben lievitato di farina di grano tenero reso goloso da sale e buon olio extravergine.

    Di Matteo – Napoli

    La pizzeria fondata da Salvatore di Matteo, il pizzaiolo più bravo del mondo, che ha pure conquistato il primo premio al “Pizza World Cup” . Dal 1936 rappresenta un pezzo della storia cittadina.
    Imperdibile la pizza tonda, dalla Margherita, alla Marinara, a quella con i friarielli o le melanzane, ma qui si entra anche solo per la pizza “a libretto”.

    Johnny Pizza a portafoglio – Napoli

    Questo un ape car rosso su tre ruote porta in giro per Napoli e dintorni un must dello street food partenopeo
    La pizza a portafoglio è piegata in quattro, una pizza a doppia lievitazione farcita con pomodorino del piennolo Presidio Slow Food e basilico.

    Boccia – Ischia

    Il panificio Boccia, forse il migliore dell’isola, si trova nel borgo dei pescatori di Ischia Ponte, in una viuzza laterale tra il corso principale e il mare. Ma non è difficile trovarlo, basta seguire il buon profumo di pane che esce dal laboratorio.
    Da provare la pizza rossa, quella bianca con le cipolle o con i peperoni, e la focaccia farcita al momento con melanzane, prosciutto e mozzarella o a richiesta del cliente.

    Inserite nei commenti la vostra classifica!

    Seguici su Facebook e scopri il meglio dello street food

    1
    Precedente Sucessiva

    Chiudi la gallery Torna su