Accedi con
oppure

Il segreto per una perfetta mozzarella in carrozza

Dorata, croccante e filante. I primi tre aggettivi che vengono in mente se si pensa ad una mozzarella in carrozza ben fatta non possono che essere questi.
Uno stuzzichino sfizioso ed anche un po’ vintage: molto in voga nei mitici anni ’80.

Questa tipica ricetta campana è nata intorno all’800, per riciclare il pane e il formaggio avanzato.

Una curiosità: il nome potrebbe avere romantiche origini, farebbe riferimento infatti ai fili che si formano addentando il morbido panino, che somiglierebbero alle briglie dei cavalli grazie alle quali si guidavano appunto le carrozze.

A prescindere dalla motivazione del nome, date le origini napoletane del piatto, il formaggio migliore con cui prepararla sarebbe la mozzarella di bufala campana DOP. Se invece si preferisce preparare la versione laziale, in cui il sandwich è arricchito con prosciutto ed acciughe, il formaggio giusto da utilizzare è una mozzarella fiordilatte di latte vaccino.

Ricetta

Ingredienti (per 1 persona)
2 fette pancarré
1 fetta di mozzarella
1 uovo e un un po’ di latte per impanare
1 filetto d’acciuga
Farina per impanare q.b.
1 pizzico origano
Sale
Olio Per Friggere

Preparazione
Togliete la crosta del pane: date a ogni fetta la forma di un quadrato un po’ più piccolo.
Tagliate la mozzarella a fette spesse e grandi quanto il pane: fate in modo che non sbordino. Trasferitele sulla carta assorbente affinché perdano il più possibile il latticello di conservazione. Sistemate tra due fette di pane la mozzarella, l’acciuga, un pizzico di origano. Premete i bordi, cercando di sigillarli.

A questo punto come dice la tradizione della cucina napoletana il “panino” andrebbe bagnato nel latte, ma usando il pane per tramezzini senza crosta è già morbido di suo e basta l’uovo.
Battete le uova in una ciotola con un pizzico di sale e passate uniformemente i sandwich nell’uovo battuto, compresi i bordi.
Attendete qualche minuto in modo che il pane assorba il composto, poi passate i toast nella farina.
Per evitare che la mozzarella si sciolga durante la cottura rovinando quindi la riuscita è importante che le fette di pancarrè siano ben impanate. Passate i bordi nella farina e poi bagnateli velocemente in acqua fredda, in modo da sigillarli.

Friggete i “panini” di mozzarella, pochi per volta, nell’olio caldo lasciandoli dorare bene da entrambi i lati. Trasferiteli man mano sulla carta assorbente e serviteli subito.

Vi consigliamo anche qualche locale dove gustare l’originale mozzarella in carrozza:

Mangiari di strada
Qui potete trovare la miglior selezione della  gastronomia di strada italiana e la mozzarella in carrozza viene cucinata alla vecchia maniera.

Osteria dalla Gigia
Specialità della casa è la mozzarella in carrozza farcita con prosciutto o acciuga. Viene preparata e fritta al momento, servita calda.

Rosticceria Gislon
Piccolo locale degli anni 30, molto conosciuto. Tra gli snack fritti c’è la miglior mozzarella in carrozza  di Venezia.

Seguici su Facebook e scopri il meglio dello street food

1
Precedente Sucessiva

Chiudi la gallery Torna su