Accedi con
oppure

Non confondetela con la pizza. E’ la piscialandrea

I Napoletani credono di aver inventato la Pizza, ma sarà vero?
Dall’altra parte abbiamo i Liguri schierati con la loro tradizionale Piscialandrea.

In realtà, i Napoletani possono stare tranquilli. E’ una pietanza molto diversa, anche se con radici comuni: la Piscialandrea è più alta e più morbida, quasi quanto la focaccia.

Dunque, per quanto riguarda la pizza “alla” napoletana, i Partenopei possono stare tranquilli: la ricetta originale è loro e nessuno glie la toglie.
Dovrebbero invece preoccuparsi i Romani, che sostengono di essere stati i primi ad a fare la pizza con pomodoro e acciughe. Difficile stabilire un vincitore, ma è certo che, nei secoli passati, le acciughe sottosale erano utilizzate in tutta Italia, il sugo di pomodoro, come detto, è invece un’invenzione napoletana.
Quindi 2-0 Napoli.

    Questa focaccia detta ‘pissa’ (ovvero ‘pezza’ in Genovese), inizialmente si presentava priva di pomodoro, coperta di cipolle e di un battuto di acciughe ed olive. La ricetta originale si è nei secoli arricchita di nuovi ingredienti a cominciare dalla salsa al pomodoro arricchita di cipolle rosolate, a cui venivano aggiunte le olive olive rivierasche e le acciughe, uno dei pesci tipici della tradizione ligure.
    In Costa Azzurra esiste ancora la versione con cipolle prende il nome francese pissaladière ed è uno stuzzichino tipico della cucina nizzarda.

    L’etimologia del nome, piuttosto particolare e decisamente pittoresco, sembrerebbe derivare da Andrea Doria , celebre condottiero genovese, ma che ebbe i suoi natali proprio in Oneglia e che dicono fosse decisamente goloso di questa pizza, forse di sua invenzione.

    Per provare l’originale piscialandrea, dovete fare un salto ad Imperia alla Panetteria Blengini, una panetteria di altri tempi che sforna focacce della tradizione ligure.

    Seguici su Facebook e scopri il meglio dello street food

    1
    Precedente Sucessiva

    Chiudi la gallery Torna su