Accedi con
oppure

Che festa sarebbe senza le zeppole di San Giuseppe?

La festa del papà è in arrivo e in molte regioni dell’Italia centro-meridionale si prepara un dolce, le zeppole di San Giuseppe, dolci ciambelle a base di pasta bignè – nota anche come pasta choux -  ricoperte con crema pasticcera in superficie e decorate con ciliegie amarene e una spolverata di zucchero a velo.

La prima zeppola di San Giuseppe  che sia stata messa su carta risale comunque al 1837, ad opera del celebre gastronomo napoletano Ippolito Cavalcanti, Duca di Buonvicino.

Il 19 marzo si è sempre festeggiato inoltre la fine dell’inverno (la primavera è ormai nell’aria): durante i cosiddetti riti di purificazione agraria vengono accesi in molti paesi del meridione dei grandi falò, e preparate grosse quantità di frittelle.
La zeppa è piccola, e per questo somiglia a quel pizzico di pasta lievitata che, messo a friggere nell’olio bollente, si gonfia, fino a dar vita alla classica pasta cresciuta. La zeppola si fa infatti come la pasta cresciuta, ma è dolce: e come lei, a Napoli  ha un’origine stradale.

La ricetta tradizionale tipica napoletana, con pasta bignè cotta al forno e decorata con crema pasticcera e ciliegie amarene:

Ingredienti per la pasta bignè:

  • 200 grammi di farina
  • 80 grammi di burro
  • 60 grammi di zucchero
  • 2 bicchieri di acqua
  • 4 uova
  • un pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito vanigliato

Ingredienti per la crema pasticcera:

  • 2 tuorli
  • 60 grammi di zucchero
  • 1 cucchiaio di farina
  • 230 ml di latte
  • La scorza di 1 limone

Ingredienti per la decorazione:

  • Ciliegie amarene sciroppate q.b.
  • Zucchero a velo q.b.

Preparate la crema pasticcera: sbattete i tuorli con lo zucchero e la scorza di limone, aggiungete la farina e infine il latte leggermente riscaldato; ponete il tutto sul fuoco e continuate la cottura finché la crema non si addensa. Lasciate raffreddare mentre preparate la pasta bignè.

Preparate le zeppole: prendete una pentola, riempitela di acqua e ponetela sul fuoco. Scioglieteci dentro il burro e aggiungete un pizzico di sale. A questo punto, togliete la pentola dal fuoco e aggiungete la farina e il lievito in un solo colpo, mescolate energeticamente e aggiungete le uova, una alla volta, fino a completo assorbimento.
A questo punto prendete una siringa da pasticcere, montateci su una bocchetta a stella e versateci dentro l’impasto. Su una placca da forno ricoperta di carta alimentare formate delle piccole ciambelle del diametro di circa 10 cm: infornate a 200° per circa 15 minuti, o comunque fino a doratura.

Dopo aver lasciato raffreddare le ciambelle e la crema componete le zeppole: mettete la crema pasticcera nella siringa da pasticcere con bocchetta a stella e decorate la superficie del bignè facendo un giro di crema (volendo potete farcire anche il suo interno); completate con una ciliegia amarena in superficie e lo zucchero a velo.

Seguici su Facebook e scopri il meglio dello street food

1
Precedente Sucessiva

Chiudi la gallery Torna su